funkrimini live setFunkRimini, Flowsane, e l’approccio animale al funk.


Dopo un primo EP pubblicato nel 2016, che li aveva fatti conoscere (ed elogiare) da pubblico e stampa specializzata, FunkRimini riemergono dalle maree estive della loro Riviera con in mano il loro LP d’esordio, “Flowsane”. Tredici tracce per un’ora abbondante di musica, tra future funk, nu-soul e disco-boogie, tutto rigorosamente registrato in analogico. Dopo ore ed ore ad oliare ritmi e i meccanismi del loro approccio “animale” alla musica, li abbiamo intercettati per portarvi delle nuove Wood’d Vibes. Un mix bombetta di inediti ed unreleased joints, hai presente? Ecco, ce l’abbiamo, quindi premi play e vola! 🚀


Ciao FunkRimini, benvenuti…Iniziamo subito tipo: “Oh, chi siete?” 🙂
Ciao! Siamo un gruppo di cinque musicisti, producer e deejay. Ci incontriamo in studio, facciamo ogni tipo di musica che abbia la funky attitude e la suoniamo dal vivo tutti assieme. Per la precisione anagrafica, FunkRimini è composto dai fratelli Ricky e Franz Cardelli, Oder, Dj Kambo, Enrico “Ciuk” Giannini.

E come avete iniziato con la musica?
Ognuno di noi è cresciuto ascoltando diversi generi musicali. Grazie alle nostre famiglie e ai nostri amici, siamo sempre stati circondati da molti buoni input. Da quando eravamo piccoli, è stato piuttosto naturale imparare a suonare uno strumento e scrivere le nostre cose, in progressione.

E quali considerate siano le maggiori influenze sul vostro sound
Siamo influenzati da qualsiasi cosa fatta con il cuore e l’anima: qualsiasi film, dialogo, disco o libro che porti ispirazione e creatività per fare qualcosa di nuovo. Amiamo tutto ciò che ha una storia. Nella nostra musica amiamo mescolare groove elettronici e melodie.

Cosa state ascoltando ultimamente, per esempio?
Siamo sempre alla ricerca del prossimo disco, e ogni disco è nuovo anche se è stato pubblicato nel 1969. Attualmente stiamo ascoltando alcuni musicisti classici italiani, come Pino Daniele e Edoardo Bennato, o il disco italiano realizzato da Chico Buarque En Italia . Stiamo anche scavando in profondità tra i solchi della musica electro anni ’80. E cerchiamo sempre vecchi dischi hip hop, house e funk.

Da dove avete attinto le ispirazioni principali per questo mix?
L’idea è stata di creare un mix principalmente con le nostre produzioni home baked. Siamo sempre in studio a produrre ritmi, nuove tracce o remix. Quindi abbiamo pensato di coccolarvi con alcune di questi inediti, mescolarli e condividerli era una cosa che stavamo pensando da un po’…

Oh, grandi! Quindi, cosa avete preparato per Wood’d?
Un qualcosa tipo “un viaggio nel FunkRimini Sound”. Dal remix di “Stakeholders (Female Vocals)” o “Hypnorain”, un heavy electro-funk realizzato nel 2014, poi altri re-edit ispirati alla disco più pura, come “Rock the Dub”, e la nostra versione di “Cosmixture” di Technoir. Ci sono anche due tracce del nostro nuovo album, “Flowsane”: la prima è “Move On” e la seconda è “Riding Fools” (feat. Capofortuna), nella parte finale del set. Speriamo che vi piaccia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *